HOME

NEWS

SAN COLOMBANO

VERSO IL CENTENARIO COLOMBANIANO

IL FONDATORE

LO STATUTO

I PRESIDENTI

VITA DELL'ASSOCIAZIONE

CONTATTI




San Colombano, nato in Irlanda verso l'anno 540, ha segnato la sua epoca con la forza della sua personalità e con l'ampiezza della sua azione evangelizzatrice.
Il numero più grande di monasteri che hanno animato la vita religiosa dell'Europa continentale si deve alla sua influenza.
La sua fama fu così rapida ed imponente, che il numero dei monaci – solo dodici lo avevano seguito nella natia Irlanda – lo portò in breve tempo ad erigere numerose abbazie tra cui la più celebre quella di Luxeuil, compiendo una grande opera di evangelizzazione.
Gli eventi lo obbligarono a spostarsi da Luxeuil e per questo, abbandonata definitivamente la Francia, si portò, sempre con lo stesso ritmo e con gli stessi effetti, verso il Reno. La valle del grande fiume, da Coblenza fino alle sorgenti alpine, è l'itinerario che Colombano seguirà toccando Germania, Austria e Svizzera. In questo periodo il suo discepolo Gallo diede principio alla celebre abbazia nell'omonimo cantone svizzero.
Da Bregenz (Austria) punta decisamente sull'Italia e nell’anno 612 arriva a Milano. All’ingresso in Italia si trovò nell'ambiente longobardo, nel quale la presenza di una grande donna, la regina Teodolinda, portava linee dì notevolissima cristiana moderazione e molta saggezza umana e politica.
Fu da Agilulfo e da Teodolinda che Colombano ebbe la residenza di Bobbio. Era l'anno 614. Ormai settantaquattrenne raggiunse la sua terra promessa, Bobbio; vi fondò il monastero e, poco più di un anno dopo, moriva il 23 Novembre del 615. E' possibile che Bobbio sia stata da lui vista come una tappa sulla via di Roma. La provvidenza dispose che fosse l’ultima tappa della sua vita.

Associazione Amici di San Colombano Piazza Duomo 5 - 29022 Bobbio.