HOME

NEWS

SAN COLOMBANO

VERSO IL CENTENARIO COLOMBANIANO

IL FONDATORE

LO STATUTO

I PRESIDENTI

VITA DELL'ASSOCIAZIONE

CONTATTI




STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE AMICI DI SAN COLOMBANO


ORIGINE

Art. 1. - L'Associazione degli Amici di san Colombano venne fondata in Bobbio il primo di settembre 1951 dal vescovo Mons. Pietro Zuccarino, ispirandosi all'associazione Les Amis de saint Colomban di Luxeuil, sorta nel 1948. L'Amministratore Apostolico Cardinale Giuseppe Siri, accogliendo la richiesta dei membri dell'Associazione, la riconferma e apporta allo Statuto originario (1-IX-1954) alcune modifiche, onde renderlo più consono alle esigenze del nostro tempo.

NATURA

Art. 2 - L'Associazione si ispira a san Colombano per custodirne lo spirito, onorarne la memoria e per rendere sempre attuale il messaggio sociale e culturale che il fondatore di Bobbio ha lasciato all'Italia e all'Europa. l'Associazione non ha limiti nella sua durata.

Art. 3 - L'Associazione vuole farsi promotrice e operatrice di iniziative, riguardanti i problemi culturali della città di Bobbio, in modo particolare sosterrà gli enti culturali cittadini, curerà la storia della città e promuoverà pubblicazioni attinenti a questi scopi.

Art. 4 - L'Associazione interverrà attivamente anche in merito ai problemi di tutela e conservazione del patrimonio artistico cittadino.

COSTITUZIONE

Art. 5 - L'Associazione si compone:

  1. di un Consiglio Direttivo, formato da un Presidente e da un Segretario nominati direttamente dall'Ordinario Diocesano; appartiene pure a tale consiglio anche il Parroco pro tempore della Basilica di S. Colombano di Bobbio. Il predetto Consiglio resterà in carica per 3 anni, ma potrà essere sciolto dall'Ordinario anche prima, qualora operi al di là delle norme statutarie;
  2. di un Gruppo di Periti, scelti dal Presidente e dal Segretario, per assolvere meglio ai compiti relativi alla natura stessa dell'Associazione; essi pure decadranno dopo un triennio;
  3. di Membri Effettivi che collaborano, nella misura loro propria, allo svolgimento delle attività proposte dal Consiglio Direttivo; potrà diventare membro effettivo chiunque rivolga domanda al Consiglio Direttivo, versi la propria quota e dichiari di accettare lo Statuto;
  4. di Membri Onorari: qualifica riservata a persone che si sono particolarmente distinte per la loro attività culturale o sociale o munifica verso la Associazione e la città di Bobbio; la loro nomina spetta all'Ordinario Diocesano, previa proposta dei Consiglio Direttivo.

Art. 6 - La sede dell'Associazione si trova presso il Chiostro dei Duomo.

ATTIVITÀ

Art. 7 - Ogni anno si dovrà tenere a Bobbio almeno un'Assemblea Generale dei soci: in essa il Consiglio Direttivo presenterà per l'approvazione il programma annuale, nonché il bilancio consuntivo e preventivo dell'Associazione.

Art. 8 - Durante l'anno, quando sarà possibile e necessario, l'incaricato del Servizio Collegamenti provvederà ad inviare ai soci un ciclostilato informativo.

Art. 9 - L'amministrazione sarà tenuta dal Segretario, il quale all’occorrenza potrà anche affidarla ad uno dei Gruppo dei Periti; lo stesso darà annuale relazione dei suo operato al Consiglio Direttivo, prima della fine di marzo.

Art. 10 - Il presente Statuto venne discusso nell'Assemblea Generale dei 21 agosto 1976 e poi approvato dall'Amministratore Apostolico Card. Giuseppe Siri il 23 novembre 1976.

Associazione Amici di San Colombano Piazza Duomo 5 - 29022 Bobbio.